Non categorizzato

“Possedere tre lingue comunitarie: un marchio di qualità. La conoscenza di più lingue è diventata oggi una condizione indispensabile per ottenere un lavoro e questo è ancor più necessario in un mercato Europeo senza frontiere. Inoltre costituisce un vantaggio che permette di comunicare più facilmente con gli altri, scoprire culture e mentalità diverse, stimolare l’intelletto. Il plurilinguismo, elemento di identità e caratteristica della cittadinanza Europea, è inoltre un elemento di base della società conoscitiva.”

Facendo propria questa indicazione del Libro Bianco su istruzione e formazione della Commissione europea del 1996 e raccogliendo le sollecitazioni provenienti da una società sempre più aperta verso una dimensione multiculturale e plurilinguistica, a partire anche dai percorsi scolastici a sperimentazione linguistica offerti da molte scuole superiori del comprensorio, l'Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII" si è fatto promotore di un progetto di sperimentazione linguistica attraverso l’implemento delle ore curriculari di inglese e francese e con l’applicazione della metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning) per l’insegnamento della geografia in lingua inglese. Il progetto è finalizzato a:

●          ampliare e approfondire la conoscenza delle lingue straniere curriculari fino al raggiungimento di un livello pari a A2/B1 per l’inglese, A1/A2 per il francese secondo i parametri del QCER;

●          valorizzare le eccellenze e dare la possibilità agli alunni/e di seguire un curriculum di studi internazionale;

●          arricchire il percorso di crescita umana degli alunni/e attraverso l’esperienza dello scambio culturale e linguistico.

Torna su